Cassa di Risparmio Sammarinese

Costituzione: 1907

Cassa di Risparmio Sammarinese
Nazione: San Marino

ID: 38675

Nell'estate del 1881, in seguito all'elaborazione dello statuto e all'approvazione del Consiglio Principe e Sovrano, fu fondata la Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino. Essa adottò la forma di società anonima, retta da un consiglio di amministrazione nominato dalla Società Unione e Mutuo Soccorso, che aveva contribuito al progetto con un fondo iniziale di 3000 lire.

Nel Altro

IDImmagineProvinciaEmissioneTaglioRaritàValore
A-38675-Repubblica di San Marino1907Azione nominativa da Lire 5R3 (501-1000 pezzi)S5 (da 251 a 500 €)

Nell’estate del 1881, in seguito all’elaborazione dello statuto e all’approvazione del Consiglio Principe e Sovrano, fu fondata la Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino. Essa adottò la forma di società anonima, retta da un consiglio di amministrazione nominato dalla Società Unione e Mutuo Soccorso, che aveva contribuito al progetto con un fondo iniziale di 3000 lire.

Nel 1883 le 120 azioni di proprietà della Mutuo Soccorso, corrispondenti al fondo iniziale di 3000 lire, furono poste in vendita a tutti i cittadini interessati, tuttavia essa continuò a mantenere il diritto alla nomina di parte del consiglio di amministrazione e una quota fissa del 15% sugli utili netti.

Nonostante l’importante arretratezza del sistema economico sammarinese, la Cassa di Risparmio riuscì a superare le fatiche iniziali ed a raggiungere una florida condizione di salute. Già dopo dieci anni di esercizio i depositi avevano raggiunto la quota di 300.000 lire, con 10.000 lire accantonate a riserva, e l’istituto era in grado di offrire tassi vantaggiosi a tutti i depositi degli istituti di beneficenza, mostrando così di non essere stata creata allo scopo di praticare l’usura sui piccoli risparmiatori o debitori, ma piuttosto con motivazioni di carattere filantropico. Tra 1904 e 1905 la Cassa raggiunse la quota di 50.000 lire al proprio fondo di riserva, e fu quindi deciso di emanare un nuovo statuto. Esso decretava la partecipazione della Mutuo Soccorso al 50% degli utili netti, assegnava il 30% a riserva ed il restante 20% ad altre opere di beneficenza, previdenza o pubblica utilità a discrezione dell’assemblea dei soci. Fu così riaffermato l’obiettivo fondamentale della Cassa di promuovere nella classe operaia lo spirito di economia e di previdenza utile nelle eventuali ristrettezze della vita.

Nascita della Cassa di Risparmio 1881

Chiudi il menu
Translate

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.

>> Cookie Policy <<