Banco de Londres y Mexico

Costituzione: 1860

Banco de Londres y Mexico
Nazione: Messico

ID: 36539

La Bank of London, il Messico e il Sud America è stata la prima banca straniera creata in Messico , essendo una Altro

IDImmagineProvinciaEmissioneTaglioRaritàValore
A-36539Banco de Londres y Mexico-1Messico19051 azione al portatore da 1.000 $R11 (2 pezzi conosciuti)S20 (da 15.001 a 50.000 €)
B-36539Banco de Londres y Mexico-2Messico19051 azione al portatore da 100 $R5 (101-250 pezzi)S5 (da 251 a 500 €)
C-36539Banco de Londres y Mexico-3Messico19331 azione al portatore da 10 PesosR4 (251-500 pezzi)S4 (da 101 a 250 €)

La Bank of London, il Messico e il Sud America è stata la prima banca straniera creata in Messico , essendo una filiale della banca inglese The London Bank of Mexico e South America, Ltd. con un capitale di due milioni e mezzo di pesos. Questa banca iniziò le operazioni il 1 ° agosto 1864 , quando l’arciduca austriaco Massimiliano fu imperatore del Messico e Benito Juárez il presidente del paese. La banca era situata nell’angolo di strada dei Capuchinas con Lerdo, a Città del Messico .

Il Banco de Londres y Mexico ha l’eccezionale distinzione di essere la prima banca messicana che è nata nel 1860 e ha introdotto pratiche bancarie moderne in tutto il Messico. Gli inglesi William Newbold e Robert Geddes fondarono il Banco de Londres, Messico e Sudamerica a Città del Messico nel 1864 quando l’imperatore Massimiliano era sul trono messicano. Quando l’arciduca Massimiliano d’Austria fu installato sul trono del Messico, il presidente eletto del Messico Benito Juarez fu costretto a fuggire a El Paso del Norte (ribattezzato Cuidad Juarez in suo onore il 16 settembre 1888) sul confine Messico – Stati Uniti. Una delle prime importanti transazioni per la banca fu una rimessa di 3.000 pesos da Londra sul conto di Benito Juarez per la liberazione del Messico dalla Francia. Quando Benito Juarez tornò a Città del Messico dopo il rovesciamento e l’esecuzione di Massimiliano il 19 giugno 1867, il Banco de Londres ricevette il suo pieno sostegno e la sua fiducia per introdurre le moderne pratiche bancarie.

Fu solo nel 1884 che una grande banca rivale, il Banco Nacional Mexicano, apparve sulla scena dalla fusione di due banche. Nel 1886 il Banco Nacional Mexicano era la più grande banca e acquisiva anche le attività di una banca in fallimento, Banco Comercial. Nel 1889 il Banco de Londres abbandonò la “Sudamerica” ​​dal suo titolo dopo aver ridimensionato le sue operazioni. Nel 1904 la banca passò sotto il controllo francese con Banque de Paris e des Pays Bas e la Société Financière pour l’Industrie au Mexique.

La Rivoluzione messicana contro il dominio di Porfirio Diaz nel 1910 causò notevoli disordini al Banco de Londres con i cattivi prestiti al ribelle Francisco Madero e al suo rivale Victoriano Huerta. Quando finì la rivoluzione nel 1916, il denaro messicano non aveva valore. Tra il 1934 e il 1982 la banca fu nelle mani di imprenditori messicani privati.

Nel 1977 un supermercato bancario, Banca Serfin, è stato creato dalla fusione di Banco de Londres e Financiera Aceptaciones. “Serfin” è l’abbreviazione di servicios financieros integrados e l’istituzione offre servizi finanziari integrati che includono cassa di risparmio, banca di investimento, banca di ipoteca e società fiduciaria. Nel 2000, Serfin è entrata a far parte del Banco Santander Central Hispano, il più grande istituto finanziario in Spagna con una presenza in diversi paesi dell’America Latina. Banco Santander è la terza banca più grande del Messico oggi dietro El Banco Nacional de Mexico (Banamex) e BBVA Bancomer.

Di seguito sono riportate cinque banconote storiche dal culmine della rivoluzione messicana in tagli da 1 Peso (emesso il 14 febbraio 1914), 2 pesos (emesso il 14 febbraio 1914), 5 pesos (emessi il 1 ottobre 1913), 10 pesos (emessi 1 ottobre 1913) e 50 pesos (emessi il 1 luglio 1914).

 

Chiudi il menu
Translate