Romana delle Miniere di Ferro e sue Lavorazioni Soc.

Costituzione: 1 novembre 1846

Romana delle Miniere di Ferro e sue Lavorazioni Soc.

Pagina libro: 197

ID: 1192

Scopo della società fu l’estrazione del ferro dalle miniere della Tolfa e di altri luoghi dello Stato Pontificio e la sua lavorazione. I principali stabilimenti si trovavano a Tivoli e a Terni. Le prime notizie circa la lavorazione del ferro a livello industriale risalgono al 1794, anno di apertura della Ferriera Pontificia sotto il pontificato di Pio VI. La sua attività era collegata all’estrazione di ferro a Monteleone di Spoleto. Nel 1842 la Ferriera Pontificia venne rilevata ed ammodernata da Giacomo Benucci (firma autografa sul certificato come presidente) la cui azienda – la Ferriera Benucci – si era fusa con la Società Romana delle Miniere di Ferro nel 1846. Sul certificato compare anche la firma autografa come segretario di Carlo Armellini, triumviro... Altro

IDImmagineStampatoreProvinciaEmissioneTaglioRaritàValore
A-1192--Roma18471 azione di fondazione da 100 Scudi romaniR4 (251-500 pezzi)S6 (da 501 a 1.000 €)
B-1192Romana delle Miniere di Ferro e sue Lavorazioni Soc.-2G. Preti inc.Roma18491 azione al portatore da 100 Scudi romani (firma di Armellini)R5 (101-250 pezzi)S6 (da 501 a 1.000 €)
C-1192Romana delle Miniere di Ferro e sue Lavorazioni Soc.-3N.D.Roma18501 azioneR4 (251-500 pezzi)S5 (da 251 a 500 €)

Scopo della società fu l’estrazione del ferro dalle miniere della Tolfa e di altri luoghi dello Stato Pontificio e la sua lavorazione. I principali stabilimenti si trovavano a Tivoli e a Terni. Le prime notizie circa la lavorazione del ferro a livello industriale risalgono al 1794, anno di apertura della Ferriera Pontificia sotto il pontificato di Pio VI. La sua attività era collegata all’estrazione di ferro a Monteleone di Spoleto. Nel 1842 la Ferriera Pontificia venne rilevata ed ammodernata da Giacomo Benucci (firma autografa sul certificato come presidente) la cui azienda – la Ferriera Benucci – si era fusa con la Società Romana delle Miniere di Ferro nel 1846. Sul certificato compare anche la firma autografa come segretario di Carlo Armellini, triumviro della Repubblica Romana insieme a Giuseppe Mazzini e Aurelio Saffi.

Chiudi il menu
Translate

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.

>> Cookie Policy <<