Manifattura di Lane in Borgosesia

Costituzione: 1 marzo 1873

Manifattura di Lane in Borgosesia

Pagina libro: 1103

ID: 1231

L'anno di costituzione è il 1873 e l'anno di ammissione alla quotazione in borsa è il 1978, ma le origini della Borgosesia risalgono al 1850 alla Ditta Antogini & Comp.  L'anno di cancellazione dal listino di Borsa è il 1991.  Il capitale sociale iniziale era di L. 250.000.

L'impresa venne fondata nel 1850 per iniziativa dei fratelli Antongini e del socio milanese Zucchetti allo scopo di impiantare una filatura di lane a pettine ad Aranco, sulla sponda destra del fiume Sesia. La scelta era caduta su questa località e sulla Valsesia in generale in quanto l'area era risultata particolarmente adatta sia perché vi transitavano le greggi dirette verso il Biellese e sia perché sul fiume veniva già effettuata regolarmente la tosa e il lavaggio della lana... Altro

ID Immagine Stampatore Provincia Emissione Taglio Rarità Valore
A-1231Manifattura di Lane in Borgosesia-1Lit. Doyen di L. Simondetti - TorinoTorino19235 azioniR3 (501-1000 pezzi)S3 (da 51 a 100 €)
B-1231Manifattura di Lane in Borgosesia-2G. Morello Dis. Inc.Torino1975VariabileR3 (501-1000 pezzi)S4 (da 101 a 250 €)
C-1231Manifattura di Lane in Borgosesia-3G. Morello Dis. Inc.Torino197550 azioniR3 (501-1000 pezzi)S4 (da 101 a 250 €)

L’anno di costituzione è il 1873 e l’anno di ammissione alla quotazione in borsa è il 1978, ma le origini della Borgosesia risalgono al 1850 alla Ditta Antogini & Comp.  L’anno di cancellazione dal listino di Borsa è il 1991.  Il capitale sociale iniziale era di L. 250.000.

L’impresa venne fondata nel 1850 per iniziativa dei fratelli Antongini e del socio milanese Zucchetti allo scopo di impiantare una filatura di lane a pettine ad Aranco, sulla sponda destra del fiume Sesia. La scelta era caduta su questa località e sulla Valsesia in generale in quanto l’area era risultata particolarmente adatta sia perché vi transitavano le greggi dirette verso il Biellese e sia perché sul fiume veniva già effettuata regolarmente la tosa e il lavaggio della lana. Già nel 1852 la F.lli Antongini & Comp. occupava 150 lavoratori, con maestranze qualificate provenienti da Francia e Germania. Nel 1870, a causa della piena del Sesia che aveva invaso lo stabilimento, la proprietà scelse di trasferire l’attività a Borgosesia. Nel 1873 la società venne trasformata nella S. A. Manifatture Lane Borgosesia. Iniziò una fase di grande crescita, mentre significativo sarebbe stato l’impatto dell’azienda sulla vita sociale. L’impresa, infatti, realizzò case e villette per operai e dirigenti, aprì asili e scuole, costruì attrezzature sportive e una biblioteca, fondò un corpo musicale e una squadra di pompieri e, infine, istituì un convitto per le operaie. L’attività della grande manifattura di Borgosesia proseguì fino al 1974, quando la Zegna Baruffa (impresa nata nel 1924 per iniziativa dei fratelli Zegna e produttrice di filati nobili) ne rilevò la parte industriale e, contemporaneamente, modificò la denominazione in Zegna Baruffa Lane Borgosesia Spa. Negli anni Ottanta l’azienda lanciò un prodotto di alta qualità, il Cashwool, un filato morbido come il cashmere e lucido come la seta. Negli anni seguenti la società iniziò un processo di internazionalizzazione commerciale attraverso l’apertura di uffici a New York, Hong Kong, Tokio e in Germania. Dal 2006 i fratelli Elisabetta e Alfredo Botto Poala detengono la quota di maggioranza assoluta. Oggi la Zegna Baruffa Lane Borgosesia Spa è un’azienda ad integrazione verticale con una capacità produttiva di circa 6 milioni di chili di filato di alta gamma.

Translate