Comune di Modena

Costituzione: 24 gennaio 1879

Comune di Modena

Pagine libro: 372, 406, 826

ID: 4561

Modena è un comune italiano di 186 307 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia in Emilia-Romagna.

Nelle fonti le prime notizie su Modena risalgono alla guerra tra Romani e Boi che abitavano nell'area. Il centro fungeva da presidio militare ben prima della ... Altro

IDImmagineStampatoreProvinciaEmissioneTaglioRaritàValore
A-4561Comune di Modena-1N.D.Modena18761 obbligazione III emissioneR4 (251-500 pezzi)S4 (da 101 a 250 €)
B-4561Comune di Modena-2N.D.Modena18781 obbligazione II emissioneR4 (251-500 pezzi)S4 (da 101 a 250 €)
C-4561Comune di Modena-3N.D.Modena18791 obbligazione II emissioneR3 (501-1000 pezzi)S4 (da 101 a 250 €)
D-4561--Modena18801 obbligazione al portatore da Lire 500R3 (501-1000 pezzi)S4 (da 101 a 250 €)
E-4561Comune di Modena-5N.D.Modena18821 obbligazione III emissioneR3 (501-1000 pezzi)S4 (da 101 a 250 €)
F-4561Comune di Modena-6Stab. dal Re e Galloni - ModenaModena19191 obbligazioneR3 (501-1000 pezzi)S4 (da 101 a 250 €)
G-4561Comune di Modena-7N.D.Modena19221 obbligazioneR3 (501-1000 pezzi)S3 (da 51 a 100 €)

Modena è un comune italiano di 186 307 abitanti, capoluogo dell’omonima provincia in Emilia-Romagna.

Nelle fonti le prime notizie su Modena risalgono alla guerra tra Romani e Boi che abitavano nell’area. Il centro fungeva da presidio militare ben prima della fondazione ufficiale della città come colonia romana. La città di Modena è stata fondata nel 183 a.C., come colonia di diritto romano, dai triumviri Marco Emilio Lepido, Tito Ebuzio Parro e Lucio Quinzio Crispino[5]. Dal VI secolo Modena è una città ducale del Regno Longobardo (Ducati longobardi) al confine con i possedimenti dell’Impero romano d’oriente cioè l’Impero bizantino. (Storia di Modena). Come la maggior parte dei comuni lombardi nel 1167 Modena aderisce alla Lega Lombarda contro Federico Barbarossa. Dal 1598 al 1859 fu capitale del Ducato di Modena e Reggio ed è un’antica sede universitaria ed arcivescovile. Nel 1757 il Duca Francesco III d’Este fondò l’Accademia militare per la formazione degli ufficiali dell’esercito Estense con sede nel palazzo ducale. Con l’unità d’Italia il Palazzo Ducale fu sede della Scuola militare del Regno di Sardegna, poi Regno d’Italia, evolutasi nei decenni fino a divenire nel 1947 Accademia Militare dell’Esercito e dell’Arma dei Carabinieri.

Il Duomo, la Torre Civica e la Piazza Grande della città sono inserite, dal 1997, nella lista dei siti italiani patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Chiudi il menu
Translate

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.

>> Cookie Policy <<