Actien-Verein für den zoologischen Garten zu Dresden

Costituzione: 1861

Actien-Verein für den zoologischen Garten zu Dresden
Nazione: Germania

ID: 31215

Alla fine del 1855, un'associazione per l'allevamento di pollame fu fondata a Dresda. I cittadini di Dresda erano affascinati dalle mostre di pollame organizzate dall'associazione. L'associazione acquistò quindi uccelli e mammiferi e costruì un serraglio che attirò molti spettatori. La fondazione di un giardino zoologico a Dresda fu il logico passo successivo. Una società di nome Aktienverein für den Zoologischen Garten a Dresda fu costituita nell'aprile 1861. Una zona fu localizzata rapidamente. Il giardino zoologico di Dresda fu aperto per la prima volta il 9 maggio 1861. Il direttore dello zoo era Albin Schöpf. Lo zoo divenne famoso per l'allevamento e l'allevamento di gatti predatori e, all'inizio del XX secolo, ottenne una fama mondiale per l'allevament... Altro

IDImmagineProvinciaEmissioneTaglioRaritàValore
A-31215Actien-Verein für den zoologischen Garten zu Dresden-1Germania186150 SharesR8 (11-25 pezzi)S8 (da 1.501 a 2.000 €)

Alla fine del 1855, un’associazione per l’allevamento di pollame fu fondata a Dresda. I cittadini di Dresda erano affascinati dalle mostre di pollame organizzate dall’associazione. L’associazione acquistò quindi uccelli e mammiferi e costruì un serraglio che attirò molti spettatori. La fondazione di un giardino zoologico a Dresda fu il logico passo successivo. Una società di nome Aktienverein für den Zoologischen Garten a Dresda fu costituita nell’aprile 1861. Una zona fu localizzata rapidamente. Il giardino zoologico di Dresda fu aperto per la prima volta il 9 maggio 1861. Il direttore dello zoo era Albin Schöpf. Lo zoo divenne famoso per l’allevamento e l’allevamento di gatti predatori e, all’inizio del XX secolo, ottenne una fama mondiale per l’allevamento e la ricerca di scimmie antropoidi. Tra le due guerre mondiali la compagnia subì una riduzione degli utili a causa dell’inflazione nazionale. Nel 1934, il consiglio comunale si rifiutò di pagare ulteriori sussidi. La società divenne insolvente e il consiglio comunale rilevò la struttura. Nel 1945, il giardino fu quasi distrutto dagli attacchi della bomba antincendio e la maggior parte delle creature furono uccise. Fu un trionfo speciale quando, dopo un’intensa ricostruzione, alcune sezioni dello zoo poterono riaprire alla Pentecoste del 1946.

Chiudi il menu
Translate

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.

>> Cookie Policy <<